Privacy Policy
Monday, September 20, 2021

Le assistenti familiari e il loro ruolo nella rete dei servizi territoriali saranno i temi al centro del seminario che si terrà  venerdàì 30 giugno alle 09.30 presso la Sala Civica Gemenos a Bagnolo in Piano.

Il Comune reggiano è infatti uno dei tre territori italiani, oltre a Ragusa e Brindisi, in cui saranno sperimentate le attività  previste dal progetto Aspasia (finanziato dal Fondo Sociale Europeo e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali nell’ambito dell’Iniziativa Comunitaria Equal) e finalizzate a realizzare un sistema integrato di metodologie, modelli, tecnologie a supporto dell’inclusione delle cosiddette badanti.
Il progetto dice la coordinatrice Loredana Ligabue intende agire su tre fronti: la qualificazione della professionalità  delle assistenti familiari, lo sviluppo di una rete informativa integrata tra istituzioni e soggetti del terzo settore e il sostegno al lavoro sinergico e alla co-progettazione tra gli attori del welfare locale.

Le azioni previste saranno realizzate da un partenariato composto dal Consorzio di Cooperative Anziani e Non Solo, l’Associazione di ricerca Aequinet, l’Associazione di enti di formazione Inforjob, ANCI Servizi, Consorzio Madre Teresa di Calcutta e Consorzio Cooperative Sociali Quarantacinque che coordinerà  le sperimentazioni territoriali in Emilia e Sicilia attraverso le cooperative associate Sofia e Sisifo.
In collaborazione con il Comune di Bagnolo dichiara Francesco Malpeli, direttore di Consorzio Quarantacinque sperimenteremo percorsi formativi a distanza, un centro servizi per le assistenti familiari, uno sportello informativo per la popolazione anziana e le famiglie e progetteremo servizi innovativi di domiciliarità  integrata.
Al seminario, presieduto dal Sindaco di Bagnolo Giovanni Rossini, interverranno inoltre Federico Boccaletti (responsabile della Macrofase 2 del progetto) e la Dirigente del Settore Servizi Sociali del Comune Mila Bertocchi.

Le conclusioni saranno affidate a Paola Casali, Presidente della Commissione Servizi Sociali e Solidarietà  della Provincia di Reggio Emilia.