Privacy Policy
Monday, September 20, 2021

Le nuove uscite
In base alla legge delega di riforma varata nell’agosto 2004, sino a tutto il 2007 le regole della pensione di anzianita restano quelle di oggi.
Intanto per i dipendenti da quest’anno si fa sempre piu difficile raggiungerla. Dal 2006, infatti, il requisito anagrafico richiesto agli operai e ¡àìprecoci¡ୠ(coloro che possono vantare un anno di contribuzione prima dei 19 anni di eta) non prevede piu alcuno sconto: anche per loro ci vogliono 57 anni. Requisito gia in vigore per la generalita dei dipendenti.

Novita anche per la cosiddetta corsia alternativa che non guarda l’eta: il requisito contributivo sale dai 38 anni del biennio 2004-2005 ai 39 del biennio 2006-2007. Limite gia in vigore per gli altri lavoratori.

Anche quest’anno il sistema degli scaglionamenti premierà  i piu anziani. Coloro che raggiungeranno i 35 anni di contributi entro marzo (oppure entro giugno), potranno approfittare della prima finestra successiva, quella di luglio (o quella di ottobre), solo se hanno gia 57 anni di eta. Tutti gli altri dovranno aspettare il gennaio del 2007.

Questo il calendario delle finestre 2006:

- dal 1° aprile possono lasciare i dipendenti con 35 anni di contributi e 57 anni di eta al 31 dicembre 2005. Via libera anche per operai e lavoratori ¡àìprecoci¡ୠcon 35 anni di contributi e 56 anni di eta, nonche per tutti coloro che, a prescindere dall’eta, potranno vantare 38 anni di contributi al 31 dicembre 2005;
- il 1° luglio si apre la finestra per i dipendenti (privati, pubblici e precoci) con 35 anni di contributi e 57 anni di eta compiuti entro il 31 marzo 2006, oppure con 39 anni di contributi entro il 31 marzo e 57 di eta a giugno 2006;
- dal 1° ottobre semaforo verde per i dipendenti (tutti) con 35 anni di contributi e 57 anni di eta al 30 giugno sempre del 2006, oppure con 39 anni di versamenti entro giugno e 57 di eta a settembre;
- dal 1° gennaio 2007 potranno lasciare il posto di lavoro i dipendenti (tutti) con 35 anni di contributi e 57 anni di eta al 30 settembre 2006 e coloro che, a prescindere dall’eta, potranno vantare 39 anni di contributi al 30 settembre 2006.

Le cosiddette finestre, come hanno piu volte precisato sia il ministero del Lavoro che l’Inps, devono intendersi come date a partire dalle quali e possibile ottenere la pensione di anzianita, e non come date fisse.
Percio, chi si trova nelle condizioni di poter ottenere l’anzianita, ma preferisce continuare a lavorare, puo tranquillamente farlo e rinviare la richiesta di pensionamento in un momento successivo, facendo partire l’assegno dal mese dopo a quello della cessazione del rapporto.

Autonomi
Diverso il discorso per i lavoratori autonomi. Artigiani, commercianti e coltivatori diretti maturano il diritto all’anzianita accompagnando 35 anni contributi con i 58 di eta.
L’alternativa all’anagrafe, per loro, sono i 40 anni di contributi. Anche per quanto riguarda le finestre le cose sono diverse: si aprono 6 mesi dopo la fine del trimestre in cui si raggiungono i requisiti.

Aricolo tratto da Corriere.it